Musée Joan Miró

Museo Joan Miro

      Commenti disabilitati su Museo Joan Miro

La Fundaciò Joan Miró è uno dei migliori musei di Barcellona. Un museo organizzato e progettato, nel 1975, dall’artista stesso. Un museo dove l’artista stesso lo concepisce, diventa un tempio dell’arte con il volto dell’artista.

La visita al Museo Joan Miró inizia ancora prima di lei. L’edificio che ospita il museo è una vera e propria opera di architettura razionalista, con caratteristiche mediterranee. È opera dell’architetto Josep Lluís Sert, amico di Miró e promotore dell’architettura d’avanguardia in Catalogna. È quindi interessante apprezzare l’edificio prima di entrare e vedere come si combina con il cielo blu. All’interno, l’edificio funziona come una porta aperta sulla città con una terrazza con vista su Barcellona e giardini che integrano l’arte con l’architettura.

Gran parte della collezione del museo è stata donata da Joan Miró nel 1975, quando il museo è stato fondato. Un’altra parte è stata donata da amici e parenti dell’artista. Una visita al museo ci permette di comprendere l’opera di Joan Miró nel suo insieme, poiché è possibile seguire la sua traiettoria dall’inizio alla fine della sua vita. Si vede, ad esempio, che all’inizio non usava i colori base del blu, del rosso, del giallo e del nero, che avrebbe adottato nel corso della sua carriera e che oggi conosciamo così bene. Come tutti gli artisti, Miró si è dedicato, come tutti gli altri, a dipingere paesaggi, nature morte e luoghi dalla sua infanzia fino all’adozione del proprio stile.

Miró è stato un artista impegnato in Spagna, in Catalogna e nella storia del suo paese. Per questo motivo, una delle collezioni più importanti del museo è quella che riunisce opere realizzate durante la guerra civile spagnola e la seconda guerra mondiale. Sono opere bellissime le cui forme e colori ci fanno riflettere sull’atrocità della guerra. Maggio 1968 (dipinto tra il 68 e il 73) e Tapiz de la fundació (1979). Sono opere i cui colori e le cui forme lasciano ipnotizzati.

Naturalmente, Miró ha un autoritratto fatto a olio e matita. È divertente e infantile come il lavoro di Miró. Molte persone evitano di andare nei musei di alcuni artisti perché pensano di non capire i dipinti, le sculture e le altre arti. L’opera di Joan Miró rappresenta un mondo onirico, inconscio e infantile. Non è quindi difficile per i bambini identificarsi con l’opera di questo grande artista. D’altra parte, provoca anche la nostra identificazione con il suo lavoro, perché l’inconscio e il mondo dei sogni non hanno bisogno di spiegazioni. È tutta una questione di sentimenti. Anche l’arte. Una questione di sentimento e di identificazione. Puoi identificarti con il lavoro di Miró o meno e saprai se ti è piaciuto o meno.

Dove si trova:

Parco Montjuïc

Come arrivarci:

Autobus 50 o 150 Metro + Funicolare.

Orari di apertura:

Martedì, mercoledì e venerdì
Da novembre a marzo: dalle 10.00 alle 18.00
Da aprile a ottobre: dalle 10.00 alle 20.00
Giovedì: 10.00 – 21.00
Sabato 10.00 – 20.00
Domenica e festivi: dalle 10.00 alle 14.30
Lunedì: chiuso

https://www.fmirobcn.org/en/

Similar Posts:

0 Condivisioni