Storia di Barcellona


Barcellona fu fondata nel III secolo a.C. dai Romani e fin dall’inizio fu una delle città mercantili più importanti del Mar Mediterraneo. Dopo aver catturato la città dai caratagini, Hamilicar Barca – padre di Annibale, ricostruì la città e la chiamò con il nome di Barcino. Poi la città un’altra volta passò sotto i regni romani, e dopo la caduta dell’Impero Romano fu conquistata dai Visigoti. Per un breve periodo di tempo Barcellona è stata la capitale del paese di Vizigoth creato nell’area della Spagna di oggi.

Durante il Medioevo, Barcellona fu a sua volta regnata dai Mori, poi fu la capitale delle Marche spagnole e poi della Contea di Aragona. Dopo il legame tra Aragona e Catalogna, l’importanza di Barcellona diminuì, fino al XVIII secolo, quando iniziò la produzione di tessuti e la sua importanza aumentò di nuovo.

A cavallo del XIX e XX secolo iniziò il rapido sviluppo di Barcellona, ​​principalmente grazie all’industria. Nel 1977 divenne una capitale della comunità autonoma della Catalogna.

0 Condivisioni