eixample barcelona

Eixample

L’Eixample è un grande quartiere di Barcellona situato a nord di Plaça Catalunya, che si estende su entrambi i lati della strada principale Passeig de Grácia. La parola eixample significa “estensione” in catalano. Il quartiere ha ricevuto il suo nome a causa della sua storia di origine come una parte più nuova della città, che è emersa da dietro le mura del vecchio quartiere gotico.

Storia

È stato progettato da Ildefonso Cerdá Suñer, un ingegnere e urbanista spagnolo. L’obiettivo più importante dell’architetto era quello di migliorare le condizioni di vita, di igiene e di trasporto della città. Le case formano quartieri quadrati chiamati “illes” o “manzanas”, creando nel mezzo un cortile verde isolato dal trambusto per gli abitanti. Tutto l’Eixample è molto spazioso e incredibilmente ordinato. Da un punto di vista aereo, sembra un’enorme scacchiera.

Il centro dell’Eixample è la cosiddetta “Piazza d’Oro”, situata tra Passeig de Gracia, Carrer d’Aribau e Passeig de Sant Joan, che ospita i più bei edifici Art Nouveau.

Il quartiere è stato costruito da zero da grandi architetti. I tre più famosi sono probabilmente Antoni Gaudi, già famoso in tutto il mondo, ma anche i sorprendenti Lluís Domènech e Montaner, noti per edifici come l’ospedale di Sant Pau o il Palau de la Musica Catalana, e Josep Puig e Cadafalch. Quest’ultimo ha creato, tra le altre cose, la Casa Marti, che ospita il famoso ristorante Els Quatre Gats, dove si riuniva tutta la bohemia artistica di Barcellona. La diversità e il genio di questi tre artisti possono essere visti in un unico luogo sul Passeig da Gràcia, dove tre edifici si trovano fianco a fianco: la Casa Batllo progettata da Gaudì, la Casa Lleó Morera creata da Luís Domènech e Montaner e la Casa Amatller, opera di Josep Puig e Cadafalch. Il posto si chiama “Manzana de la Discordia”, un gioco di parole, poiché manzana significa sia quartiere che mela in spagnolo, che può essere tradotto come “mela della discordia”.

Video

Vale anche la pena visitare la vicina Avinguda Diagonal per vedere la Casa de les Punxes, progettata da Cadafalch e la Casa Comalat di Salvador Valeri e Pupurull, ispirata all’opera di Gaudì.

Il cuore pulsante dell’Eixample è senza dubbio la basilica Sagrada Familia, progettata da Gaudi. Dirigendosi a nord della basilica, lungo l’affascinante Avinguda de Gaudí, si incontra un altro gioiello dell’Art Nouveau. Si trova qui, progettato da Lluís Domènech e Montaner è l’Hospital de Sant Pau. L’ospedale è un patrimonio mondiale dell’UNESCO e non dovrebbe essere perso.

Oltre alla sua meravigliosa architettura Art Nouveau, l’Eixample è pieno di negozi di moda e boutique, così come di pub, bar e ottimi ristoranti. Ci sono anche alcuni eccellenti bar di tapas nella zona.

La mappa

https://goo.gl/maps/mv85nwmz2riaY5517

0 Condivisioni
2021-04-24